Progetto ALTIS : il Consorzio della Lenticchia di Altamura I.G.P. e i ragazzi dell'ANffAS seminano varietà differenti di lenticchia - Consorzio Lenticchia di Altamura i.g.p.

Progetto ALTIS : il Consorzio della Lenticchia di Altamura I.G.P. e i ragazzi dell’ANffAS seminano varietà differenti di lenticchia

Consorzio Lenticchia di Altamura i.g.p. > news > Progetto ALTIS : il Consorzio della Lenticchia di Altamura I.G.P. e i ragazzi dell’ANffAS seminano varietà differenti di lenticchia

In data 25 marzo 2019, alle ore 10:00, presso la zona destinata all’orto terapia dell’Associazione ANffAS di Altamura (Ba) – Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, si è tenuta la seconda attività legata al Progetto Innonetwork con Capofila la società Farmalabor S.r.l. di Canosa di Puglia.
Alla bella iniziativa hanno preso parte, oltre ai ragazzi del centro con i rispettivi tutor, Direnzo Paolo (Agronomo – Referente FIND S.r.l.), Massaro Raffaele (Referente Progetto ANffAS) e Martimucci Francesco (Agronomo – Referente Consorzio di Tutela e Valorizzazione Lenticchia di Altamura IGP).
L’obiettivo del progetto è la realizzazione di una bevanda finalizzata all’integrazione nutrizionale nei casi di ridotto apporto proteico con la dieta o di aumentato fabbisogno da destinare a soggetti anziani malnutriti. Il punto di partenza è costituito proprio dai semi di una leguminosa che da oltre 80 anni viene coltivata nel territorio della Murgia e che ha appena ottenuto il riconoscimento della denominazione IGP, la Lenticchia di Altamura IGP (Lens culinaris).

Il secondo incontro ha permesso ai ragazzi di cimentarsi nelle diverse operazioni legate alla lavorazione e preparazione del terreno per poter effettuare le semine di differenti genotipi di lenticchia (Lens culinaris L. ).
La conoscenza delle tecniche agronomiche a partire dalla semina è fondamentale per il primo approccio che ha permesso di creare una sintonia tra gli utenti e le successive attività che verranno realizzate in campo. Attraverso l’analisi delle diverse varietà e landraces di lenticchia (vedi tabella allegata) si è visto come la genetica possa influire anche sulle dimensioni, forma, colore dei semi e quindi delle successive caratteristiche morfo-agronomiche delle piante e sulla produzione sia quantitativa che qualitativa.

Prog. Nome/Codice varietà
1 Ecotipo 6 – CNR IBBR
2 USDA – PI 298921 W6
3 IG 147569
4 IG 150345
5 IG 150341
6 IG 159637
7 IG 150348
8 IG 150338
9 IG 145376
10 IG 164521
11 IG 164366
12 IG 150335
13 IG 150633
14 IG 147653
15 IG 165034
16 LAIRD
17 ESTON

Le diverse accessioni (17 in totale) verranno caratterizzate attraverso descrittori presenti nelle schede messe a disposizione nel Piano Nazionale Biodiversità per le colture di interesse agrario (PNBA) al fine di permettere una differenziazione delle caratteristiche tra i diversi genotipi.
Questa attività risulta utile per il Progetto sia per l’OR1 Attività 1.1 Selezione della Lenticchia di Altamura IGP valutando tecniche agronomiche e prodotti eco-sostenibili e sia per la successiva Attività 1.2 Valutazione quanti-qualitativa del prodotto raccolto.
Il campo catalogo realizzato presenta accessioni e precisamente:

  • Accessione Ecotipo 6 – CNR IBBR: Raccolta anch’essa negli anni sessanta da ricercatori dell’Istituto di Bioscienze e Biorisorse di Bari e conservata presso il Mediterranean Genebank;
  • Accessione USDA – PI 298921 W6: Raccolta negli anni sessanta presso la zona di Altamura e consegnata al National Plant Germplasm System – United States Department of Agriculture Agricultural Research Service da una Cooperativa all’epoca attiva sulla zona di Altamura;
  • IG 147569; IG 150345; IG 150341; IG 159637; IG 150348; IG 150338; IG 145376; IG 164521; IG 164366; IG 150335; IG 150633; IG 147653; IG 165034: Accessioni raccolte dall’ICARDA (International Center for Agricultural Research in the Dry Areas) che aveva sede ad Aleppo in Siria ma a causa degli eventi di guerra l’intera collezione, fortunatamente duplicata e conservata presso lo Svalbard Global Seed Vault, è stata ripresa e rimoltiplicata presso le odierne sedi in Libano e Marocco.
  • LAIRD ed ESTON: Sono due varietà commerciali registrate a fine anni settanta dal Crop Development Centre, University of Saskatchewan e prendono il nome da due comuni presenti in Canada e sono le attuali varietà più utilizzate e presenti nel Disciplinare di Produzione della Lenticchia di Altamura IGP.

 

IL CONSORZIO DI TUTELA E VALORIZZAZIONE

Il Consorzio di Tutela e Valorizzazione della Lenticchia di Altamura IGP è nato il 27 gennaio 2017 ed è oggi costituito da circa 200 agricoltori. Grazie al lavoro di affiancamento alle aziende, il consorzio ha raggiunto obiettivi importanti. La superficie certificata di Lenticchia di Altamura IGP nella passata stagione ha superato 2.000 ettari. Gli obiettivi del Consorzio: miglioramento della qualità, tutela dell’ambiente, incremento produttivo e promozione della conoscenza del prodotto in Italia e all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.